Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Amiga

Nel 1985 in California nasceva l'Amiga, dal talento di Jay Miner, già ideatore dell'Atari.

Ideata inizialmente come console per videogame, in fase di progetto venne ridisegnata come piattaforma multimediale: potente, veloce, con un elegante sistema operativo, l'AmigaOS, che già allora realizzava il reale multitasking in appena 256 KB di RAM con 4096 colori. Quasi contemporaneamente la Apple presentava il Mac classic monocromatico e la Microsoft iniziava a proporre il suo MS-DOS su PC IBM compatibili con MDA (Monocromatic Display Adapter).

Date le eccezionali caratteristiche per una macchina consumer dell'epoca, Amiga raccolse un notevole seguito tra gli esperti, i professionisti e gli appassionati di informatica. Gli utenti di Amiga, dagli esperti ai principianti, si caratterizzavano per lo spirito di comunità che riuscirono a costruire. Di interesse fu lo sviluppo della demoscene, già esistente per altri computer ma in cui la comunità Amiga fu favorita grazie alle caratteristiche grafiche e sonore dell'hardware.

Amiga, a differenza di Linux, è un sistema composto da hardware e sistema operativo proprietari che ha causato agli utenti innumerevoli vicissitudini legate al fallimento della Commodore prima, Escom e Viscorp poi, per finire nelle mani di Gateway 2000 e all'attuale Amino Development (ora Amiga Corporation). Lo sviluppo dell'hardware e del software prosegue ancora, anche se a ritmo estremamente ridotto. La comunità di utenti si progressivamente rimpicciolita, per ridursi oggi solamente ai cultori di questo sistema.

Le eccezionali (per l'epoca) caratteristiche del software e dell'hardware Amiga, che furono la ragione del suo successo iniziale, sono poi diventate il tallone d'Achille che ha reso difficile il suo sviluppo: il sistema operativo mancava di protezione della memoria, fatto che portava a frequenti blocchi del sistema e rese difficile l'introduzione successiva della protezione (perché ormai i programmatori si erano abituati a farne a meno). Le grandi capacità grafiche e sonore derivavano da chipset specializzati che erano proprietà della Commodore, mentre la grafica dei PC poté contare su un numero sempre maggiore di aziende in concorrenza tra loro.

Alcune caratteristiche dell'hardware Amiga originale (in particolare gli effetti grafici del Copper, basati sulla posizione del beam di disegno del monitor, e la facilità con cui era possibile utilizzare un Genlock per poter effettuare editing video su segnali televisivi in tempo reale) sono tuttora ineguagliate: molte reti televisive hanno un Amiga, comprato molto tempo fa, per le loro necessità grafiche, e contano di utilizzarlo per il maggior tempo possibile.

Table of contents
1 Modelli
2 Voci correlate
3 Link esterni

Modelli

I principali modelli di computer Amiga prodotti:

Voci correlate

Link esterni


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |