Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Guglielmo Marconi

Guglielmo Marconi, (25 aprile 1874 - 20 luglio 1937) fu un ingegnere elettrico italiano e premio Nobel, conosciuto per aver sviluppato un sistema di telegrafia senza fili che ottenne una notevole diffusione.

Marconi fu presidente dell'Accademia d'Italia. Era iscritto al partito nazionale fascista.

I primi anni

Marconi nacque a Bologna, secondo figlio di Giuseppe Marconi, proprietario terriero, ed Annie Jameson, nipote del fondatore della distilleria Jameson & Sons.

Gli anni centrali

Benché molti scienziati ed inventori abbiano contributo all'invenzione della telegrafia senza fili, inclusi Ørsted, Faraday, Hertz, Tesla, Edison ed altri, la realizzazione di Marconi ottenne una notevole diffusione, e per questo motivo egli definito come "padre della radio". Il sistema di Marconi basato principalmente su quello di Nikola Tesla, pubblicamente dimostrato durante una famosa conferenza intitolata On Light and Other High Frequency Phenomena, presentata prima di un incontro della National Electric Light Association di St. Louis e del Franklin Institute di Philadelphia.

A Marconi attribuito quello che il primo brevetto riconosciuto per la radio (brevetto inglese numero 12039), Improvements in transmitting electrical impulses and signals and in apparatus there-for datato 2 luglio 1897.

Nel luglio 1897, Marconi fondò a Londra la Wireless Telegraph Trading Signal Company (pi tardi rinominata Marconi Wireless Telegraph Company), che aprì il primo "ufficio senza fili" del mondo in Hall Street a Chelmsford in Inghilterra nel 1898, impiegava circa 50 persone.

Egli effettuò la prima trasmissione senza fili attraverso l'acqua da Ballycastle (Irlanda del nord) all'isola di Rathlin nel 1898.

Ricevette il primo segnale radio transoceanico (Oceano Atlantico) il 12 dicembre 1901 a St. John nel Newfoundland (ora in Canada) usando per la ricezione un'antenna di 130 metri sollevata da un aquilone. La stazione trasmittente di Poldhu, in Cornovaglia utilizzava un trasmettitore a scintilla per produrre un segnale con frequenza di circa 500kHz ed una potenza 100 volte maggiore di ogni segnale radio precedentemente prodotto. Il messaggio ricevuto era composto da tre punti, il codice Morse per la lettera S. Per raggiungere Newfoundland avrebbe dovuto rimbalzare due volte sulla ionosfera. Il dottor Jack Belrose ha recentemente contestato questo esperimento basandosi sia su considerazioni teoriche che su tentativi di ripetizione dell'esperimento; egli crede che Marconi udì solamente disturbi atmosferici scambiati per un segnale.

Il 16 marzo 1905 egli sposò Beatrice O'Brien, figlia di Edward Dunnough (O'Brien), il quattordicesimo barone di Inchiquin. Essi ebbero tre figlie, una delle quali sopravvisse solo tre settimane, ed un figlio. Tempo dopo divorziarono.

Marconi non ottenne comunicazioni transoceaniche completamente attendibili fino al 1907.

Egli fu il fondatore della Marconi corporation e uno dei vincitori nel 1909 del premio Nobel per la fisica.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Marconi fu assegnato al servizio di di comunicazioni radio italiano. Marconi sviluppò in questo periodo trasmissioni ad onde corte segrete.

Gli ultimi anni

Nel 1920 lo stabilimento di Marconi di Chelmsford in Inghilterra fu sede della prima trasmissione audio annunciata pubblicamente del Regno Unito, una delle protagoniste fu Nellie Melba. Nel 1922 il primo servizio regolare di trasmissioni di intrattenimento cominciò dal Marconi Research Centre a Writtle vicino Chelmsford. Marconi si iscrisse al partito fascista italiano nel 1923. Benito Mussolini nominò Marconi presidente dell'Accademia d'Italia, e membro del Gran Consiglio Fascista.

Il 15 giugno, 1927 sposò Maria Cristina Bezzi-Scali. La loro figlia fu chiamata Maria Elettra Elena Anna Marconi. Nel 1935, dopo l'invasione italiana dell'Etiopia, la BBC che egli contribuì a fondare, lo bandì dalle trasmissioni.

La morte

Marconi morì a Roma il 20 luglio 1937.

La rivendicazione dell'invenzione della radio di Marconi fu sempre contestata da Nikola Tesla. Marconi sviluppò una realizzazione pratica e fu responsabile del primo utilizzo con successo dell'invenzione. Nel 1943, una causa sull'argomento fu finalmente risolta in favore di Tesla. Questa decisione si basò sul fatto che esisteva un lavoro precedente al brevetto di Marconi. All'epoca l'esercito americano fu coinvolto in una causa sulla violazione del brevetto con la compagnia di Marconi riguardante la radio, facendo sospettare ad alcuni che il governo dette ragione a Tesla per evitare ogni possibile pagamento di danni a Marconi.

Link esterni e risorse

Radio
Fisica
Progetto Fisica | Portale Fisica


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |