Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Calendario gregoriano

Il Calendario gregoriano Ŕ in vigore dal 15 ottobre 1582, che Ŕ seguito al 4 ottobre del Calendario Giuliano.

Il 4 ottobre 1582 fu infatti stabilito che il giorno successivo sarebbe stato non il 5 ottobre, ma il 15 ottobre. Questa decisione si rese necessaria in quanto essendo un anno giuliano lungo 365 giorni e 6 ore, e dunque in eccesso di 11 minuti e 14 secondi rispetto all' anno solare, il calendario giuliano accumulava un giorno di ritardo ogni 128 anni.

Come conseguenza di ci├▓, al 4 ottobre 1582 la differenza accumulata nei secoli era ormai di 10 giorni; questo significava, ad esempio, che la primavera, in base alle osservazioni astronomiche effettuate, non risultava pi¨ iniziare il 21 marzo, ma l'11 marzo.

Per rimettere le cose a posto, si decise di compiere il "salto" di giorni, e di modificare il metodo di computo del tempo in modo da tener conto del ritardo accumulato.

La nuova regola prevedeva che venissero saltati gli anni bisestili degli anni terminanti con 00 (multipli di 100) salvo quelli multipli di 400.

Il calendario gregoriano entr├▓ subito in vigore in Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Lussemburgo. Nell'arco di due anni venne adottato pure nei territori cattolici tedeschi, dei Paesi Bassi e svizzeri e in Belgio e, nel 1587, in Ungheria.

In seguito, ma non immediatamente, si uniformarono anche gli stati luterani, calvinisti e anglicani: gli stati tedeschi incominciarono ad introdurlo agli inizi del 1700 e in maniera completa nel 1775, in Gran Bretagna nel 1752 e in Svezia nel 1753.

In altri paesi, tra cui quelli di confessione ortodossa, il vecchio calendario Ŕ rimasto in vigore fino ai primi decenni del secolo scorso: in Russia Ŕ stato introdotto dal governo rivoluzionario nel 1918, mentre la Chiesa Ortodossa russa (con quella di Serbia e di Gerusalemme) ha continuato a mantenere il calendario giuliano. Da ci├▓ nasce l'attuale differenza di 13 giorni tra le festivit├á religiose "fisse" ortodosse e quelle delle altre confessioni cristiane.

Le Chiese Ortodosse (ad eccezione di quella finlandese) hanno, invece, mantenuto il vecchio metodo di calcolo della festività di Pasqua e di quelle ad essa collegate, Ascensione e Pentecoste.

Link

vedi anche

Maggiori dettagli si possono trovare sul sito dettagli sul Calendario giuliano


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |