Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Umberto I di Savoia

  

Umberto I di Savoia, nato a Torino il 14 marzo 1844 da Vittorio Emanuele II di Savoia e da Maria Adelaide di Ranieri, stato un sovrano italiano: salì al trono il 10 gennaio 1878.

La sua figura si caratterizza per le iniziative militari adottate e per l'efficace politica estera. Al fine di competere con le altre potenze europee, segue una politica di espansione coloniale in Africa, con l'occupazione dell'Eritrea (1885-1896) e della Somalia (1889-1905).

Con il trattato di Uccialli del 1889 vengono riconosciuti all'Italia i territori occupati in Eritrea ed il protettorato sull'Etiopia, protettorato perso dopo la pace di Addis Abeba il 26 ottobre 1896. Sempre nel 1889 viene riconosciuto il protettorato italiano sulla costa della Somalia.

Per quanto riguarda la politica interna, Umberto I assume un atteggiamento sempre pi autoritario e repressivo, arrivando a decorare e congratularsi personalmente (con un telegramma) con il generale Fiorenzo Bava-Beccaris, che utilizza i cannoni sulla folla a Milano, durante manifestazioni di protesta il 7 maggio 1898, lasciando sul terreno ottanta morti e centinaia di feriti. Dopo due attentati falliti, proprio per vendicare la repressione seguita ai moti popolari del 1898, viene ucciso a Monza il 29 luglio 1900 dall'anarchico Gaetano Bresci.

Gli succede il figlio Vittorio Emanuele III di Savoia.

  

GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |