Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Tinamotis pentlandii

Tinamo della puna o
Tinamo di Pentland
Regno:Animali
Tipo:Cordati
Classe:Uccelli
Ordine:Tinamiformi
Famiglia:Tinamidi
Sottofamiglia:Rincotini
Genere:Tinamotis
Specie:pentlandii
Nomenclatura binomiale
Tinamotis pentlandii
Come si chiama in ...
cinese: 山鸨[共鸟]
danese: punatinami
finlandese: punantinami
francese: tinamou quioula
tinamou de puna
inglese: puna tinamou
olandese: puna-tinamoe
spagnolo: kiula andina
perdiz de la puna
keú de la puna
tedesco: punasteißhuhn

Table of contents
1 Tinamo della puna
2 Aspetti morfologici
3 Habitat
4 Abitudini Generali
5 Voce
6 Cibo ed Alimentazione
7 Riproduzione
8 Spostamenti
9 Relazioni con l’uomo
10 Status e conservazione
11 Bibliografia
12 Link

Tinamo della puna

Tinamo della puna - Tinamotis pentlandii Vigors, 1837, Bolivia.

Distribuzione

Sistematica

Classificato come Tinamotis Pentlandii da Vigors nel
1837.
Monotipico.

Aspetti morfologici

Foto non disponibile
Crediti
Altezza: 39-42,5 cm.
Peso: 790-1000 g.

Le zampe sono mancanti del dito posteriore. Largo e grosso. Striscie bianche che dalla testa scendono lungo il collo, parte posteriore del ventre di colore rosso acceso. Petto ocra scuro barrato di nero, schiena bruno chiaro, ali marrone scuro con barratura bruno chiaro.
Giovane. Colore del ventre pallido, oliva sul petto e schiena a macchie.
Pulcini. Molto somiglianti ai giovani, con disegni bianchi e neri sulla testa.

Habitat

Vive in praterie, steppe nude e puna, tra i 4.000 e i 5.300 m; la specie di Tinamiformi che vive alle altitudini pi elevate. Preferisce aree a Leptidophyllum, ma anche aree sabbiose o pietrose o a pietra pomice, con sparse piante di Larretia compacta ed altre piante a "cuscino", Festuca orthophylla e qualche raro arbusto di Polylepis.

Abitudini Generali

Voce

Emette un grido simile a "kiula-kiula", in modo ripetitivo, come un eco.

Cibo ed Alimentazione

Erbivoro, pi della media delle altre specie di tinamiformi. Il contenuto dello stomaco di tre esemplari catturati in Bolivia, ha rivelato la presenza di germogli teneri, gemme e fiori di Adesmia ed altre piccole erbe, nessun tipo di animale. Questo può indicare una tendenza alimentare, ma può anche essere dovuto a scarsità di insetti nel suo habitat d'altitudine.

Riproduzione

Pulcino
Il periodo di riproduzione diverso in funzione dell'area abitata:
Non esiste un vero e proprio nido, le uova vengono deposte tra la vegetazione, da 4 a 7, di colore verde-giallo picchiettato di bianco; le uova appena deposte tendono al verde, passando al giallastro col passare del tempo. Le uova misurano circa 57 x 39 mm.

Spostamenti

Sedentario. Nelle stagioni pi fredde, tende a scendere a valle, ritornando in altitudine appena possibile.

Relazioni con l’uomo

Viene cacciato per nutrirsene, la sua carne viene occasionalmente vendute nei mercati dei villaggi andini.

Status e conservazione

Non globalmente minacciato.
Generalmente scarso, scarsamente sconosciuto; pi comune in Bolivia, Per e Cile. Il suo habitat non minacciato, a causa dello scarso interesse agricolo e per l'inaccessibilità dei luoghi. Per le stesse ragioni, anche la pressione venatoria scarsa. La specie pi vulnerabile nelle aree meridionali, dove vive ad altitudini minori.
Possibili predatori naturali sono: Dusicyon culpaeus, gatti rinselvatichiti, moffette e Buteo poecilochrous.

Bibliografia

Link


Distribuzione ..
.. ..

GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |