Pagina iniziale | Navigazione |
Google

Bulgaria

Repubblica di Bulgaria
(Dettaglio) (Dettaglio)
Motto: Съединението прави силата
( in bulgaro: L'unione fa la forza)
Denominazione ufficiale: Република България
Republika Bulgariya
Inno nazionale: Mila Rodino (Cara Patria)
Lingua ufficiale: bulgaro
Capitale: Sofia
Forma di governo: Repubblica
Attuale capo di stato: Georgi Parvanov
Attuale premier: Simeone Saxe-Coburg Gotha
Continente: Europa
Superficie:
 - Totale
 - % acque
102a
110.910 km²
0,3%
Abitanti (al 2001): 7.707.495 88a
Densità: 69,5 ab./km²
Festa Nazionale: ?
'''Indipendenza:
 Dichiarata
 Riconosciuta dall'Impero Ottomano
3 marzo 1878
22 settembre 1908
Valuta: Lev
Sigla automob. intern: BG
Fuso orario: UTC+2
TLD: .bg
Prefisso telefonico:
359
Membro ONU dal ?
Associato UE dal ?
Membro NATO dal ?
Membro OSCE dal ?
Membro CEFTA dal ?
Membro EBRD dal ?
La Repubblica di Bulgaria una piccola nazione situata nella parte sud-orientale dell'Europa. È posta nella metà orientale della penisola Balcanica. Confina con il Mar Nero ad est, con la Grecia e la Turchia a sud, con la ex-Jugoslavia e la Macedonia ad ovest, e con la Romania a nord da cui divisa dal fiume Danubio. La lunghezza complessiva dei confini bulgari di 2245 Km, di cui 1181 Km sono terrestri, 686 Km fluviali e 378 Km costieri.

La rete stradale della Bulgaria lunga 36.720 Km, la rete ferroviaria 4.300 Km.

Table of contents
1 Storia
2 Politica
3 Regioni
4 Geografia
5 Economia
6 Demografia
7 Cultura
8 Argomenti vari
9 Collegamenti esterni

Storia

Articolo principale: Storia della Bulgaria

I Bulgari, una trib turca dell'Asia Centrale, si fusero con la locale popolazione slava alla fine del VII secolo, per formare il primo stato bulgaro. Nei secoli successivi, la Bulgaria lottò contro l'Impero Bizantino per far valere la sua posizione nei Balcani, ma alla fine del XIV secolo la nazione venne invasa dall'Impero Ottomano.

La Bulgaria riconquistò la sua indipendenza nel 1878 come principato autonomo e venne proclamata un regno indipendente nel 1908. Nel 1912/13 fu coinvolta nelle Guerre Balcaniche, una serie di conflitti con i paesi confinanti, durante le quali il territriò bulgaro variò le sue dimensioni. Durante la prima guerra mondiale e successivamente durante la seconda guerra mondiale, la Bulgaria di trovò a combattere per la parte perdente.

Dopo la seconda guerra mondiale la Bulgaria cadde nella sfera d'influenza dell'Unione Sovietica e divenne una repubblica popolare nel 1946. La dominazione comunista terminò nel 1990, quando la Bulgaria riottenne delle elezioni multipartitiche.

La Bulgaria entrata nella NATO nel 2004 e spera di unirsi all'UE nel 2007.

Politica

Articolo principale: Politica della Bulgaria

Il presidente della Bulgaria viene eletto direttamente per un mandato di 5 anni, e può essere rieletto una sola volta. Il presidente funge da capo di stato e da comandante in capo delle forze armate. Il presidente a capo del Consiglio Consultivo per la Sicurezza Nazionale e anche se non in grado di iniziare una legislazione, può respingere una legge per un ulteriore dibattito. Ma il parlamento può ribaltare il veto presidenziale con un semplice voto di maggioranza.

Il parlamento unicamerale bulgaro, l'Assemblea Nazionale o Narodno Sabranie, consiste di 240 deputati che sono eletti con un mandato di 4 anni dal voto popolare. I voti vanno a liste di partito o di coalizioni per ognuna delle nove divisioni amministrative. Un partito o coalizione deve ottenere un minimo del 4% dei voti per entrare in parlamento. Il Parlamento responsabile dell'emanazione delle leggi, dell'approvazione del budget, della programmazione delle elezioni presidenziali, e della selezione e dimissione del primo ministro e degli altri ministri, della dichiarazione di guerra, del dispiegamento di truppe al di fuori della Bulgaria e della ratifica di accordi e trattati internazionali.

Regioni

Articolo principale: Regioni della Bulgaria

Dal 1999 la Bulgaria consiste di 28 regioni (oblasti, singolare - oblast), dopo essere stata suddivida in 9 provincie fin dal 1987. Tutte le regioni prendono il nome dal loro capoluogo, la capitale nazionale forma una regione separata:

  1. Blagoevgrad (vedi la mappa a destra)
  2. Burgas
  3. Dobrich
  4. Gabrovo
  5. Khaskovo
  6. Kurdzhali
  7. Kyustendil
  8. Lovech
  9. Montana
  10. Pazardzhik
  11. Pernik
  12. Pleven
  13. Plovdiv
  14. Razgrad
  15. Ruse
  16. Shumen
  17. Silistra
  18. Sliven
  19. Smolyan
  20. Sofia
  21. Regione di Sofia
  22. Stara Zagora
  23. Turgovishte
  24. Varna
  25. Veliko Turnovo
  26. Vidin
  27. Vratsa
  28. Yambol

Geografia

Articolo principale: Geografia della Bulgaria

La Bulgaria composta dalle antiche regoni della Tracia, Moesia e Macedonia. La parte sud-ovest della nazione montagnosa, e contiene il punto pi alto della penisola balcanica, il Musala, con 2.925 m, e la catena delle montagne balcaniche, che corre da ovest a est attraverso la parte cenrale della nazione, a nord della famosa valle delle rose. Colline e pianure si trovano a sud-est, lungo la costa del Mar Nero ad est, e lungo il corso del fiume principale della Bulgaria, il Danubio, a nord. Altri fiumi importanti sono lo Struma e il Marica a sud.

Il clima bulgaro temperato, con inverni freddi e umidi e estati mediterranee, calde e secche.

La penisola balcanica deriva il suo nome dalla catena dei Balcani, o Stara Planina, che attraversa il centro della nazione e si estende fino alla Serbia orientale.

Vedi anche:

  • Elenco di città della Bulgaria
  • Fiumi della Bulgaria
  • Bacini idrici e dighe della Bulgaria

Economia

Articolo principale: Economia della Bulgaria

L'economia della Bulgaria si contratta drammaticamente dopo il 1989, a causa della perdita del mercato dell'Unione Sovietica, al quale l'economia bulgara era strettamente legata. La qualità della vita e caduta del 40%, ma ci si aspetta che raggiunga i livelli precedenti al 1990 per la fine del 2003.

Inoltre, le sanzioni delle nazioni unite contro Jugoslavia e Iraq sono costate molto all'economia bulgara. I primi segni di ripresa emersero nel 1994 quando il PIL crebbe e l'inflazione scese. Durante il 1996, comunque, l'economia collassò a causa delle riforme economiche insufficenti e di un sistema bancario instabile. Dal 1997 la nazione sulla strada della ripresa, con un PIL in crescita ad un tasso annuo del 4-5%, incremento degli investimenti stranieri, stabilità macroeconomica e l'ingresso nell'Unione Europea previsto per il 2007.

L'attuale governo, eletto nel 2001, si impegnato a mantenere gli obiettivi di politica economica fondamentale adottata dal suo predecessore nel 1997, ovvero, mantenere il piano valutario, praticare delle politiche finanziarie sane, accelerare le privatizzazioni, e perseguire delle riforme strutturali. Mentre le previsioni economiche per il 2002 e 2003 predicono una crescita continua dell'economia bulgara, il governo affronta ancora un alto tasso di disoccupazione e una bassa qualità della vita. La Bulgaria sta conducendo colloqui per l'entrata nell'Unione Europea nel 2007.

Demografia

Articolo principale: Demografia della Bulgaria

In base al censimento del 2001, la popolazione della Bulgaria composta principalmente da Bulgari etnici (83.9%), con due importanti minoranze: turchi (9,4%) e Rom (4,7%). Il restante 2% consiste di diverse minoranze pi piccole, comprendenti armeni, russi, rumeni, ucraini, greci ed ebrei. L'84,8% della popolazione bulgara parla il bulgaro, appartenente alle lingue slave, che l'unica lingua ufficiale, ma vengono parlate anche altre lingue che corrispondono strettamente alle varie minoranze etniche.

La maggior parte dei bulgari (83.9%) sono almeno nominalmente membri della Chiesa ortodossa bulgara, la Chiesa ortodossa nazionale. Altre denominazioni religiose sono Islam (12,1%), cattolicesimo (1,7%), ebraismo (0,8%), con protestanti, Armeno-Gregoriani e altre confessioni che ammontano all'1,6%.

Cultura

Articolo principale: Cultura della Bulgaria

  • Bulgari celebri
  • Martenitsa
  • Musica della Bulgaria

Argomenti vari

  • Communicazioni in Bulgaria
  • Trasporti in Bulgaria
  • Esercito della Bulgaria
  • Relazioni estere della Bulgaria
  • Turismo in Bulgaria

Gran parte del materiale di questo articolo tratto dal
CIA World Factbook 2000 e dal sito del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Collegamenti esterni

Ufficiali

Altri


Bulgaria anche il nome dello stato storico che esistette tra il X e il XIV secolo nella regione attorno alla confluenza del Volga e del Kama.


Paesi del Mondo | Europa
Albania | Andorra | Austria | Belgio | Bielorussia | Bosnia-Erzegovina | Bulgaria | Repubblica Ceca | Città del Vaticano | Croazia | Danimarca | Estonia | Finlandia | Francia | Germania | Grecia | Repubblica d'Irlanda | Islanda | Italia | Lettonia | Liechtenstein | Lituania | Lussemburgo | Repubblica di Macedonia | Malta | Moldavia | Principato di Monaco | Norvegia | Paesi Bassi | Polonia | Portogallo | Regno Unito | Romania | Russia | San Marino | Serbia e Montenegro | Slovacchia | Slovenia | Spagna | Svezia | Svizzera | Turchia | Ucraina | Ungheria |

Paesi dell'Unione Europea e candidati all'adesione
Austria | Belgio | Danimarca | Finlandia | Francia | Germania | Grecia | Repubblica d'Irlanda | Italia | Lussemburgo | Paesi Bassi | Portogallo | Regno Unito | Spagna | Svezia
Paesi che entreranno nell'Unione Europea il 1 maggio 2004:
Cipro | Estonia | Lettonia | Lituania | Malta | Polonia | Repubblica Ceca | Slovacchia | Slovenia | Ungheria
Paesi candidati ad aderire all'Unione Europea:
Bulgaria | Romania | Turchia
Paesi del Mondo | Europa | OSCE | Consiglio d'Europa

NATO
Belgio | Bulgaria | Canada | Danimarca | Estonia | Francia | Germania | Grecia | Islanda | Italia | Lettonia | Lituania | Lussemburgo | Norvegia | Paesi Bassi | Polonia | Portogallo | Regno Unito | Repubblica Ceca | Romania | Slovacchia | Slovenia | Spagna | Turchia | Ungheria | USA

Nazioni Unite | OSCE


GNU Fdl - it.Wikipedia.org




Google | 

Enciclopedia |  La Divina Commedia di Dante |  Mappa | : A |  B |  C |  D |  E |  F |  G |  H |  I |  J |  K |  L |  M |  N |  O |  P |  Q |  R |  S |  T |  U |  V |  W |  X |  Y |  Z |